La pellicola biocompatibile che potrà rivoluzionare il mondo delle bottiglie di plastica

ultime news

prodotti home

Nuove Tendenze: fidelizzare, informare, riciclare

ultime news seguici su facebooklinkedininstagramIl settore packaging apre il 2018 in positivo La ripresa economica, che ha interessato...

La pellicola biocompatibile che potrà rivoluzionare il mondo delle bottiglie di plastica

ultime news seguici su facebooklinkedininstagram Gocce di pellicola sottilissima in grado di adattarsi e rivestire l’acqua o materiali gelatinosi...

Imballaggi Ecosostenibili oggi possibili

ultime news seguici su facebooklinkedininstagram Il packaging nel tempo si è diversificato molto, in questo settore però è divenuto sempre...

Tecnologie disponibili per il Packaging

ultime news seguici su facebooklinkedininstagram Le macchine da imballaggio sono uno strumento in grado di offrire un valido supporto a numerose...

Vendite e Packaging: fondamentale per le vendite

ultime news seguici su facebooklinkedininstagramLa confezione assume un’estrema importanza visto che questa può essere...

seguici su

Gocce di pellicola sottilissima in grado di adattarsi e rivestire l’acqua o materiali gelatinosi a base acquosa: è la nuova scoperta di un gruppo di ricercatori dell‘Istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti (Cnr-Isasi), dell’Istituto di polimeri compositi e biomateriali (Cnr-Ipcb) e del Center for Advanced Biomaterials for Healthcare dell’Istituto italiano di tecnologia di Napoli (Cabhc-Iit) che potrebbe rivoluzionare il mondo delle bottiglie di plastica.

Il processo avviene – dicono infatti i ricercatori – istantaneamente e in modo completamente spontaneo, a partire da una piccola goccia di soluzione polimerica messa in contatto con la superficie del liquido da confezionare. “Con questo processo possiamo cioè creare vestiti su misura a prescindere dalla forma assunta dall’acqua. Il packaging naturale, infatti, avviene sia nel caso di una goccia appoggiata su una superficie, sia nel caso di una goccia pendente da un orifizio o di un film liquido depositato all’interno di un contenitore: in quest’ultimo caso il polimero riveste e sigilla tutta la superficie libera del pelo dell’acqua” spiegano Sara Coppola e Pietro Ferraro, ricercatori Isasi.

FONTE: beverfood.com

ENTRA IN CONTATTO
CON NOI E RICHIEDI
UN PREVENTIVO