Macchine da Imballaggio, le tecnologie disponibili

 Le macchine da imballaggio sono uno strumento in grado di offrire un valido supporto a numerose realtà produttive. Grazie al sistema di automazione del processo di imballaggio è possibile compiere quest’importante operazione in modo semplice e veloce.

Proprio la velocità è una delle caratteristiche principali di questi macchinari che, infatti, consentono al processo produttivo di essere più rapido, risparmiando risorse economiche.

Macchine da imballaggio: vantaggi

Per comprendere a fondo quanto sia importante per un aziende essere muniti di un’attrezzatura del genere, è necessario analizzare il ruolo che gioca l’imballaggio nell’ottimizzazione del sistema produttivo.

La confezione che avvolge un articolo svolge una funzione essenziale, finalizzata alla protezione del contenuto. In sostanza, grazie all’imballaggio il prodotto può arrivare al consumatore finale, nelle migliori condizioni possibili. 
Una merce rovinata dai graffi, dai segni degli urti o, peggio ancora, deteriorata è una pessima operazione di marketing per l’azienda ed è, senz’altro, uno dei primi passi verso l’insuccesso dell’attività e la perdita di clienti.

Le aziende produttive che devono preservare la propria merce con confezioni e involucri si affidano alle macchine da imballaggio per diverse ragioni:

– per la velocità con cui viene eseguita l’operazione se si utilizza un processo automatizzato, rispetto al metodo tradizionale (a mano);
– per il vantaggio economico che deriva dall’utilizzo di questi macchinari, grazie ai quali vi è una minore produzione di scarti da imballaggio;
– perché migliorano le operazioni relative allo stoccaggio della merce, infatti, con un macchinario per il confezionamento dei prodotti è garantito più spazio in magazzino;
– per l’impatto ambientale, che diminuisce notevolmente a causa di una minore produzione di scarti da imballaggio e, quindi, di rifiuti;
– perché aumenta il controllo sulle operazioni di confezionamento della merce.

Macchinari per il confezionamento: diverse soluzioni per differenti esigenze

Affidarsi a strumenti automatizzati che si occupano del processo di imballaggio della merce è, senza dubbio, un’opportunità per molte realtà produttive. 
Tuttavia, se l’attività è piccola e gli articoli da sottoporre al processo di confezionamento non sono così numerosi, acquistare un’attrezzatura del genere potrebbe risultare poco conveniente. Ma questo non vuol dire che le piccole produzioni non possono usufruire dei sistemi automatizzati per l’imballaggio, infatti, i macchinari che velocizzano i processi di packaging, possono essere acquistati oppure noleggiati con il versamento di canoni mensili. In questo modo anche le piccole aziende possono beneficiare di questi strumenti, senza la preoccupazione di un impegno finanziario a lungo termine.Quando si sceglie lo strumento a cui affidare il confezionamento della merce è possibile scegliere tra tre diverse categorie:

– le macchine da imballaggio protettive, questi apparecchi si occupano di riempire i vuoti che possono essere presenti all’interno di una confezione con lo scopo di proteggere il prodotto da urti o scossoni, garantendo così il massimo della sicurezza durante il trasporto. Il macchinario protettivo è uno strumento poco ingombrante che produce il materiale (carta, imballaggi ad aria, etc.) che viene posto nella confezione per offrire una buona protezione ai colli sfusi; 

– le macchine da imballaggio di chiusura, questi strumenti possono essere nastratrici (adatta per scatole e cartoni), reggiatrici oppure avvolgitrici (per il sistema di filmatura della merce), in ogni caso, si tratta di apparecchi che si occupano di chiudere in modo efficiente l’involucro che contiene il prodotto, in modo tale che questo non fuoriesca dalla confezione;

– le macchine da imballaggio di confezionatura e termo-saldatrici, ossia che formano un film attorno al prodotto proteggendolo da acqua e polvere, sono apparecchi che svolgono una funzione di fissaggio della merce con lo scopo di rendere sicuro il trasporto del prodotto, evitando che questo si muova e che subisca danni.

In: Notizie packaging
0